Baldoni L.

Caratterizzazione molecolare di varietà campane di olivo e studio della risposta della drupa alla mosca dell’olivo

Rivista : Anno 42/Numero 1

Riassunto
La conoscenza della diversità molecolare delle varietà di olivo è essenziale per la loro descrizione e rappresenta un aspetto di notevole importanza economica per la protezione di oli DOP monovarietali. Il presente lavoro descrive la caratterizzazione della diversità molecolare nelle principali accessioni campane. Inoltre si riportano i risultati della caratterizzazione di sequenze di olivo indotte dalla infestazione della drupa da parte delle larve di Bactrocera oleae.

Abstract
The knowledge of the molecular diversity of the olive varieties is essential for their description and it represents an aspect of considerable economic impact for the protection of monovarietal PDO olive oil. The present work describes the characterization of molecular diversity of the major accessions in the Campania region. Additionally, we report the results of characterization of sequences of olive induced by the infestation of the drupe by larvae of Bactrocera oleae.

OLEA: il progetto per la genomica e il miglioramento genetico dell’olivo

Rivista : Anno 42/Numero 1
Autori/Authors : Baldoni L. Zelasco S. Muleo R.

Riassunto
Nel progetto OLEA, finanziato dal Ministero per le Politiche Agricole Alimentari e Forestali (DM. 27011/7643/10 del 30/11/2010), si svolgono attività di ricerca nell’ambito della genomica,
miglioramento genetico e fisiologia dello sviluppo e della produzione dell’olivo (Olea europaea L.).
Le attività di ricerca, articolate in 9 work package, impegnano 14 unità di ricerca su tutto il territorio nazionale, con competenze nei settori della genetica, genomica, breeding, fisiologia, biochimica e bioinformatica. I principali obiettivi sono: il sequenziamento del genoma della specie e l’identificazione dei trascrittomi di organi quali fiore, frutto, foglia e radice in differenti stadi fisiologici e dello sviluppo, per individuare i geni coinvolti nei processi biologici che influenzano la produzione e l’adattamento ai fattori ambientali. Al sequenziamento del genoma conseguiranno importanti ricadute per quanto riguarda l’annotazione dei geni e l’identificazione di nuovi marcatori. OLEA fornirà strumenti molecolari per attuare la valutazione funzionale delle varietà e di nuovi genotipi in selezione con un approccio multidisciplinare ed integrato. Nell’ambito del Progetto è prevista la costruzione di mappe genetiche su progenie da incrocio da impiegare sia per l’assemblaggio e l’allineamento del genoma che per l’individuazione di regioni QTL (Quantitative Trait Loci) responsabili di caratteri legati all’architettura della chioma, alla precocità di entrata in produzione, alla capacità di radicazione e alla resistenza ai patogeni. Lo studio quali-quantitativo di importanti metaboliti secondari nel frutto e in altri tessuti potrà chiarire le vie metaboliche e i meccanismi di regolazione dell’espressione genica che sottendono la sintesi di questi composti. I nuovi marcatori prodotti potranno trovare impiego nella caratterizzazione del germoplasma, nella produzione di mappe genetiche e negli studi di associazione. Gli studi in corso produrranno conoscenze che aiuteranno a comprendere meglio la biologia della pianta, a migliorare l’efficienza del breeding, a orientare le tecniche colturali e la scelta varietale, valorizzando le risorse locali e la qualità globale del prodotto olio, fornendo strumenti che potranno essere impiegati per il miglioramento della qualità e per la tutela dell’olio italiano.

Back to top